Aperto dal 8 giugno al 6 ottobre 2019

Cos'è il rifugio alpino e qual è la sua storia ed entità?

Alla scoperta dell'entità del rifugi alpini e della loro storia.

Data:06.04.2018

Il rifugio alpino è una struttura raggiungibile solamente a piedi, e dovrebbe offrire come unico servizio quello di riparare alpinisti ed escursionisti dalle tenebre e dal gelo della notte e dalle avverse condizioni che in montagna si possono presentare nel giro di poche ore.

La maggior parte dei rifugi alpini oggi presenti sul nostro territorio sono nati a cavallo tre il 1800 e il 1900, eretti come presidi  montani per accaparrarsi degli avamposti strategici per commerci, contrabbandi ma soprattutto per scontri bellici. Con il passare degli anni, questi luoghi si sono trasformati per accogliere sempre più persone che si avventuravano in questi luoghi inizialmente creduti maledetti. A sfatare per primi questa credenza furono degli alpinisti provenienti dal Regno Unito che diedero il via all’esplorazione di questi luoghi.

Negli ultimi decenni  l’entità del rifugio ha subito inevitabilmente dei cambiamenti. Con l’aumento del comfort nelle nostre abitazioni, ci siamo abituati a viaggiare per il mondo trovando le medesime comodità ovunque,

 e ovviamente anche nei rifugi che però hanno mantenuto degli standard di comodità consoni alla propria natura.

Il rifugi alpini devono offrire servizi essenziali come ristoro e riposo, ma le esigenze dei frequentatori di queste strutture, che negli ultimi tempi sono divenute sempre più imprescindibili, hanno inevitabilmente cambiato, anche se in parte,  la natura di questi luoghi. I rifugi hanno aumentato la qualità e il numero di servizi per i loro “clienti” adeguandosi in parte agli standard che si trovano nelle valli, mantenendo comunque la loro essenza e natura di rifugio alpino e quell’accoglienza che ha sempre contraddistinto questi luoghi.

Proprio in questi  luoghi le comodità dovrebbero essere minime per dar spazio all’uomo di trovare o ritrovare ciò che nella routine di tutti i giorni è andato perso. La propria essenza interiore, lo spirito di condivisione, l’amore per il prossimo, conoscere nuove persone e con loro condividere un pasto caldo di fronte a storie ed imprese di umili alpinisti dei quali i giornali non parlano.

Potersi staccare dal mondo e passare momenti in assoluta pace è spesso ciò di cui l’uomo ha bisogno, e questi luoghi sono quelli adatti per soddisfare queste necessità.

Questa è la vera essenza dei rifugi, e per tutti coloro che vogliono vivere un’esperienza unica e indimenticabile, a contatto con la natura e con se stessi, non resta altro che cimentarsi sugli itinerari di queste splendide montagne!


lista news ed eventi

  

Meteo e Webcam

Previsioni Webcam

Rifugio San Giuliano

Cordialità e ristoro
in un paradiso naturale

vai al sito del Rifugio San Giuliano

Nel Cuore del Brenta...

"Non il riposo è riposo,
ma mutar fatica alla fatica
è riposo"

Seguici

Rifugio Maria e Alberto ai Brentei
madonna di campiglio - ragoli 2

Via Regina Elena 30 38080 CADERZONE TERME (TN)
Tel-fax: rifugio +39.0465.441244 - abitazione +39.0465.804457
Mail:
info[a]rifugiobrentei.it

© Copyright © 2018 | Tutti i diritti riservati
Rendena Alpi s.n.c. di Leonardi Luca e Amadei Antonella - via Regina Elena 30 38080 Caderzone Terme (Tn) P.I./C.F.00691000228

Se non diversamente specificato attraverso citazioni d'altra fonte, i materiali informativi presenti in questo sito sono protetti dai diritti d'autore. Tutti i diritti sui contenuti del sito sono riservati ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, con qualsiasi mezzo analogico o digitale del materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, testi, immagini, elaborazioni grafiche) sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta.

Impressum | Powered by Juniper Extensible Solutions